Avvocato Civilista su Bergamo e Provincia

L’Avvocato Convertino offre assistenza in ambito di:

  • Risarcimento Danni

  • Responsabilità Extracontrattuale

  • Sinistri Stradali

  • Responsabilità Medica

COMPILA IL MODULO A DESTRA PER FISSARE UN INCONTRO CONOSCITIVO GRATUITO CON L’AVVOCATO

risarcimento danni

Avvocato Civilista: Alcune Informazioni Generali:

La responsabilità extracontrattuale è originata da qualunque fatto colposo o doloso che cagioni ad altri un danno ingiusto

COS’È

La disciplina della responsabilità extracontrattuale o responsabilità aquiliana è prevista dall’art. 2043 c.c., secondo cui la responsabilità extracontrattuale è originata da qualunque fatto colposo o doloso che cagioni ad altri un danno ingiusto.

DANNO

Si definisce danno quel pregiudizio che deriva da un comportamento colposo (ossia causato da negligenza, imperizia o imprudenza) o volontario di un altro soggetto. Se questo danno è ingiusto, cioè non c’è una norma che autorizza o impone quel determinato comportamento, allora la legge impone che l’autore del comportamento sia obbligato a risarcire il danno stesso.

RISARCIMENTO

Il risarcimento è imposto dalla legge per riparare ad un danno ingiusto.

Il danneggiato, per potere ottenere il risarcimento, oltre a provare l’esistenza di un danno e il fatto che questo deriva da un comportamento di un terzo, dovrà dimostrare anche che questo comportamento è stato negligente.

Il danno può essere risarcito solo se esso è conseguenza immediata e diretta del comportamento del danneggiante. Per questo motivo, chi intende richiedere il risarcimento deve sempre dimostrare che il pregiudizio si trova in rapporto di causa-effetto rispetto alla condotta del danneggiante. Si parla in questi casi di prova del nesso causale.

Il danno va in ogni caso dimostrato sia sotto il profilo della sua sussistenza sia sotto il profilo della sua quantificazione. Quando non è possibile quantificarlo, sarà il Giudice ad effettuare una quantificazione secondo principi di equità.

DANNO PATRIMONIALE

Si definisce “danno patrimoniale” la lesione che un soggetto subisce al proprio patrimonio e che è valutabile in termini monetari.

Quando si parla di danno patrimoniale si distingue tra:

la lesione diretta del patrimonio del danneggiato (danno emergente);

la lesione del patrimonio in prospettiva rappresentata dai minori guadagni che il danneggiato realizzerà in seguito dalla lesione della sua posizione (lucro cessante).

DANNO NON PATRIMONIALE

Il danno non patrimoniale, invece, consiste nella lesione di un bene della vita che non può essere oggetto di quantificazione economica (onore, salute, vita di relazione, dolore, ecc.).

In un passato molto recente si era soliti distinguere il danno non patrimoniale in categorie (ad es. danno biologico, danno morale, esistenziale, ecc.).

Questa suddivisione è stata abbandonata a seguito di una serie di pronunce della Cassazione che ha ormai chiarito che il danno non patrimoniale è una categoria unica e indivisibile.

 

 

Scarica il  DEPLIANT “RISARCIMENTO DANNI”

Articoli Correlati:

 

TORNA ALLA HOME PAGE