Accessibile ai consumatori la piattaforma ODR (Online Dispute Resolution) per rivolgere reclami per acquisti on line

La piattaforma ODR si rivolge a venditori e consumatori, con lo scopo di agevolare e velocizzare la risoluzione stragiudiziale dei reclami originati dagli acquisti online.

Il sistema di mediazione mette in contatto consumatori e professionisti con gli organismi di risoluzione alternativa delle controversie (ADR) dei singoli Stai Membri, che soddisfano i requisiti di qualità previsti dalla normativa e rispettano i fondamentali principi di imparzialità, trasparenza, efficacia ed equità, a tutela dei diritti dei consumatori.

Inoltre, in ogni stato membro saranno designati dei punti di controllo che si occuperanno di fornire informazioni generali sui diritti dei consumatori e su possibili ricorsi, nonché di assistere gli acquirenti per quanto riguarda la trasmissione dei reclami e la comunicazioni tra le parti e gli organismi ADR competenti.

In Italia se ne occuperà il Centro appositamente identificato quale “ODR Contact Point” ai sensi del d.lgs. n. 130/2015 che ha recepito la Direttiva ADR.

L’istanza potrà essere avanzata dai consumatori che hanno acquistato un bene o un servizio on line, sia nel proprio paese di appartenenza che in altro stato membro: l’unico requisito necessario è che la compravendita sia avvenuta utilizzato il sistema digitale online.

Per risolvere le controversie contrattuali, la piattaforma non richiede particolari credenziali di accesso o strumenti di autenticazione: basterà collegarsi all’apposita pagina e compilare il modello da inoltrate agli appositi organismi di mediazione.

La procedura si svolge completamente online, senza costi e senza coinvolgere giudici o avvocati, e consente di ottenere, entro 90 giorni dal reclamo, una soluzione alla controversia.

I venditori saranno tenuti a informare i consumatori dell’esistenza della piattaforma ODR, inserendo il link sui propri e-commerce, nonché della possibilità di inoltrare eventuali reclami relativi agli acquisti effettuati: il collegamento dovrà essere facilmente accessibile dal consumatore e dovrà esservi indicata anche l’email del venditore.

Il sistema si rivolge esclusivamente ai consumatori e non, quindi, a chi effettua acquisti online nell’esercizio della propria professione.

La speranza è che il sistema sia effettivamente efficace e non sfoci in lunghe procedure, magari senza soluzione.

 

Scarica il DEPLIANT “RISARCIMENTO DANNI”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: